La banda cartello aggiornata degli spacciatori del nostro debito pubblico

L'avevamo pubblicata su facebook, l'avevo fortunatamente scaricata in locale, è la nuova lista della banda cartello dei dealer o specialisti in titoli di Stato, questa volta (anno 2011) pubblicata a febbraio di quest'anno in un sito più nascosto del ministero del Tesoro e ritrovata grazie a M. Saba, ma poi fatta sparire dallo stesso sito... Continue Reading →

Annunci

Trattati UE: il diavolo è nei dettagli

Si noti una parolina: prudenziale. Tutto quello che sta succedendo in Europa, in termini di esautoriamento degli Stati, deprivazione della sovranità popolare dei popoli e il loro depauperamento ineluttabile, sta succedendo a causa di quella parolina, nel contesto degli articoli sotto. Prudenziale, ispirato, dettato da prudenza, significa che un'istituzione finanziaria presta i soldi unicamente in... Continue Reading →

Stampatori di moneta alla sbarra!!

L'onorevole Bloom del partito di Nigel Farage, UKIP, al Parlamento europeo ieri, 14 febbraio 2012 del gruppo Europa della libertà e democrazia, durante le interrogazioni orali, sulla praticabilità dell'introduzioen degli eurobond o bond di 'stabilità'. Signor Presidente, negli anni 70, la legge comunitaria sul reinvestimento negli USA, rese la dovuta diligenza delle banche illegale. Per... Continue Reading →

(Documenti) Fiscal Compact, un golpe nazi europeo

Fiscal Compact, un golpe istituzionale nazionale ed europeo Il Trattato sulla stabilità, il coordinamento e la governance dell'Unione economica e monetaria, o 'Fiscal Compact' è stato firmato il 30 gennaio da 25 paesi su 27, tutti tranne Gran Bretagna e Repubblica Ceca. La versione ufficiale, invece, è del 31 gennaio 2012. Tutte le lingue dei... Continue Reading →

Signoraggio e reddito minimo garantito

di Marco SabaLa più grande tassa occulta oggi è quella della rendita monetaria che va a beneficio di chi crea capitale dal nulla e lo presta alla comunità, il sistema bancario. Lo stato corrotto, carnefice e complice, si presta, tramite la tassazione, a trasferire annualmente una enorme quantità di ricchezza dalla comunità ai rentier che... Continue Reading →

Perché siamo in crisi

Per la prima volta descritta la diagnosi a un telegiornale regionale, il 15 dicembre scorso, al VideoGiornale di TeleToscanaNord. La diagnosi è ineccepibile, la soluzione un po' meno visto che presenta come modello da imitare la banca centrale USA o quella giapponese:  nel primo caso, la Federal Reserve indebita semplicemente il mondo continuando a stampare... Continue Reading →

Chi la fa, l’aspetti

Questo vecchio adagio francese descrive a meraviglia ciò che sta per succedere agli Stati Uniti e ai loro alleati in Egitto. Infatti si apprende questa sera che il nuovo governo militare del Cairo si accinge a trascinare in giudizio decine di militanti associativi di cui 19 americani sospettati di avere usufruito di “finanziamenti illeciti da... Continue Reading →

Pensieri sparsi. Chavez non era un militare? N. Forcheri

Non so se il Generale Carabinieri Antonio Pappalardo rappresenti l'opzione militarista, come pensa qualcuno, ma se nell'improbabile eventualità che così fosse, cosa credete, che per scacciare i banchieri non ci vogliano i militari dalla nostra parte? Perché pensate che la prima cosa che fece Papandreou quando annunciò il referendum fu di cambiare i vertici militari... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: