DOC (2017) Paul Mercier: Public debt, central bank and money: some clarifications

http://www.bcl.lu/en/publications/Working-papers/108/BCLWP108.pdf CAHIER D’ÉTUDES WORKING PAPER N° 108 PUBLIC DEBT, CENTRAL BANK AND MONEY: SOME CLARIFICATIONS PAUL MERCIER MAY 2017         Public debt, central bank and money: some clarifications [1]   Paul Mercier     Abstract     The purchase of securities, and more specifically government bonds, belongs to the monetary policy implementation... Continue Reading →

Annunci

Il debito pubblico, una vecchia storia: il miracolo della Banca d’Inghilterra

Fonte: https://www.lemonde.fr/economie/article/2012/08/15/la-dette-publique-une-vieille-histoire-le-miracle-de-la-banque-d-angleterre_1746277_3234.html  Articolo del 15/8/2012 Tradotto dal francese da NF Creata nel 1694 per prestare 1.2 milioni di sterline alla Corona per il finanziamento della guerra, l'istituzione contribuirà alla prosperità britannica. Il 15 agosto 2012  Creata nel 1694 per prestare 1.2 milioni di sterline alla Corona per il finanziamento della guerra, l'istituzione contribuirà poi alla... Continue Reading →

Areva

Fonte http://ec.europa.eu/competition/publications/annual_report/2017/part1_it.pdf Ristrutturazione di Areva Nel 2016, la Francia ha notificato alla Commissione un piano di ristrutturazione per ripristinare la competitività di Areva e per migliorarne la posizione finanziaria. Tale piano includeva un aiuto di Stato sotto forma di conferimento di capitale pubblico di un importo superiore ai 4 miliardi di EUR. Le imprese in difficoltà... Continue Reading →

The Guardian: lo spietato trattamento europeo dell’Italia non fa che rafforzare il risentimento popolare

di Kenan Malic. Fonte: https://www.theguardian.com/commentisfree/2018/dec/16/europes-merciless-treatment-of-italy-only-hardens-popular-resentment?CMP=share_btn_fb&fbclid=IwAR0_zYhrNT9GK8EgG-Ho-L2WZVXjIsTQ66TqcgtyDdMcG03JeNobD08RsWs Francia e Germania violano spesso le regole dell’eurozona, mentre i poveri in Italia ne pagano il prezzo Domenica 16 Dicembre Lo stallo con i funzionari europei. Ministri che volano a Bruxelles per negoziare un accordo d’ultimo minuto. Grida di tradimento a casa. Oscuri avvertimenti di calamità economiche e di agitazione... Continue Reading →

Eurozona: tutte le eccezioni della Francia

L'UE vuole che riduciamo il debito pubblico, per ridurlo dobbiamo aumentare il PIL e la domanda interna, per farlo abbiamo bisogno di investimenti produttivi e di distribuire liquidità (e di ridurre le tasse), ma in questo contesto di moneta debito, non possiamo che aumentare il deficit (o fare moneta fiscale). Ma l'UE NON vuole che... Continue Reading →

Rivoluzione gialla: le assemblee popolari e la democrazia diretta

Fonte https://lundi.am/APPELDES-GILETS-JAUNES-DE-COMMERCY-A-DES-ASSEMBLEES-POPULAIRES-PARTOUT?fbclid=IwAR1SCTCLURwLYcpPYWvdHS4OA-yLjrUrE0U2biZftCAnuleANHLEdtPIwX4 https://youtu.be/dfLIYpJHir4 « Non è per capire meglio la nostra collera e le nostre rivendicazioni che il governo vuole "dei rappresentati": è per inquadrarci meglio e per seppellirci ! Come con i dirigenti sindacali, cerca degli intermediari, cerca persone con cui potrebbe negoziare. Sulle quali potrà fare pressioni per calmare l'eruzione. persone che potrà... Continue Reading →

Il paradosso del doppio legame UE

Funziona così, l’ingiunzione paradossale. Amami, detto con voce di odio. Abbracciami, detto con le braccia incrociate. Oppure: Aumenta il PIL! Detto con l’ordine di ridurre il deficit/pil e la spesa pubblica netta! L’Italia si trova sotto ingiunzione paradossale, in quello che gli psicologi chiamano il doppio legame. Io lo chiamerei doppio cappio. Doppiamente illegittimo: anticostituzionale... Continue Reading →

[Traduzione a cura di Nicoletta Forcheri, da citare obbligatoriamente ad ogni copia visto che tradurre è un'attività come un'altra, un lavoro. Che uno lo faccia gentilmente a gratis per informare gli altri ignoranti della lingua fonte, non esime dall'accreditare chi ha scelto e tradotto il testo, mi sembra l'abc del galateo su internet, anzi è... Continue Reading →

Il meccanismo d’asta in Francia

Ultimamente Scenari Economici ha rilevato come il meccanismo d’asta seguito dal Ministero Economia italiano per collocare i titoli del debito al cartello delle banche dealer sia il più autolesionista che ci sia poiché il meccanismo d’asta al prezzo marginale garantisce i titoli al minor prezzo offerto, anche a quei partecipanti che avessero offerto un prezzo... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: