Interrogativo sulle “migrazioni”

Io non c’ero quando avvenivano le deportazioni durante la seconda guerra, ma ho una curiosità: chissà che non ci fosse chi, come oggi con le deportazioni di finti profughi, giustificasse le deportazioni come messa in salvo in “campi di lavoro” di persone che altrimenti sarebbero state espulse o maltrattate in altro modo?
Questo per dire che ci troviamo di fronte a deportazioni di dimensioni bibliche giustificate da cosiddetti “buonisti” che tutto sono tranne che buoni perché giustificano deportazioni di massa disumane.
Si tratta della violazione dei confini marittimi e non solo di un paese l’Italia che dovrebbe essere sovrana ma che in tale sovranità è stata attaccata da decenni sia sul fronte della finanza sia sul fronte dell’immigrazione clandestina, laddove ne sono sbarcati 8000 in Spagna, anno scorso, e 180000 in Italia…
Tali ONG per quel poco che ho analizzato sono finanziate da Soros e costituite da istituzioni di diritto marittimo FRANCESE, oltre che da un ARMATORE E RICCO FINANZIERE FRANCESE (SOS MEDITERRANEE), punto di riferimento delle politiche in materia di immigrazione nelle istituzioni comunitarie.
Tale attacco inaudito costituito da deportazioni di massa, guarda caso, è successo anche in Grecia, dove le frontiere lungo la Turchia sono praticamente incustodite.
Infine una semplice osservazione: come mai di siriani pochi o niente, e se un profugo UCRAINO chiede RIFUGIO IN ITALIA, per evitare L’ODIOSA GUERRA IN UCRAINA CONTRO LA RUSSIA, l’ITALIA RIFIUTA???
Eppure gli ucraini rimandati in patria vanno al macero, rischiano la vita in guerra…
Nicoletta Forcheri 4 Maggio 2017

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...