L’innominato e la solitudine di un PM

a cura di MUTICENTRO 3 APRILE 2017

Il P.M. di Trani che non sia un’altra vittima mediatica ,  come in un noto romanzo,  di chi  è definito da alcuni,  quasi  fosse una leggenda, come l’INNOMINATO   perché gli italiani, il sud, il nord , il centro  non si meritano,  altri 25 anni, dal 1992,   come quelli trascorsi.  

innominatoimage1

E’ pazzesco come nessuno  nomini l’INNOMINATO. I vertici finanziari italiani se ne guardano bene dal  citarlo, anche con il minimo riferimento. 

Autori di libri recentemente pubblicati (Too big to fail , I banchieri di Dio, Colonia Italia, Economia Monetaria, Nuotare con gli squali, I segreti della Federal Reserve )  attendibili in quanto derivanti da documenti declassificati dell’archivio di Stato del Regno Unito e degli Stati Uniti  , descrivono un ponte senza comando come se questo sistema bancario e finanziario fosse sfuggito di mano e non vi fosse più un centro di comando . Ma un centro di comando vi è invece. 

Dai pacchetti azionari di controllo è ora  possibile ricostruire la storia italiana degli ultimi 25 anni. Alcune dinamiche sarebbero impossibili da comprendere se non si conoscessero gli azionisti che controllano determinate società, non sarebbe possibile sapere chi comanda e quali interessi vi siano realmente in gioco.

 Questa attività di ricostruzione storica sarebbe stata impossibile prima,  in quanto solo recentemente (aprile 2014)  sono stati resi disponibili on line i dati a livello aggregato mondiale relativi a delegati e deleganti di banche ed altre società quotate in borsa, software di aggregazione dati che dovrebbero aver iniziato ad operare dal 2008. 

 Prima  sarebbe stato umanamente impossibile per esempio per il Presidente di Banca Intesa incrociare manualmente i dati di n. 17 miliardi di azioni emesse da Banca Intesa, anche perché nell’elenco dei delegati per esempio di Unicredit compare un errore di tre cifre in meno, in corrispondenza degli avvocati dello studio legale Trevisan di Milano per cui risulta che il delegato suddetto rappresenti milioni di azioni e non miliardi,  come invece  rappresenta.

I Governatori delle banche centrali sovra-nazionali (FED e BCE ), scoperto questo sistema si controllo , tentano  oggi di opporsi ai loro stesse azionisti occulti , alle attività speculative  di questi hedge fund  che essendosi insinuati nel flottante delle banche commerciali,  controllano le banche centrali  nazionali,  azioniste della FED e della BCE stesse   

 

Invero FED e BCE sono la creazione dell’INNOMINATO , di cui ha avuto necessità per avere un tasso unico ufficiale di sconto al fine di modulare  in favore degli hedge fund dell’INNOMINATO stesso,   le scommesse sui derivati sul tasso. 

 

In tutta evidenza è possibile affermare che determinate società straniere, sconosciute ai media,  abbiano iniziato a fare una montagna di soldi in Italia a partire dal 1992

 

  

Dal 1992 internet ed il personal computer hanno fatto il loro ingresso in Italia, introdotte da INTEL ,  che ha introdotto  anche un altro suo prodotto nel 1992 , Visa e Mastercard . 

Intel, Visa e Mastercard semplicemente digitando su Google, “azionisti di p.e.  Intel yahoo finance ” si scopre che sono società dell’INNOMINATO, come la stessa Google(Alphabet)   del resto 

Pensare di rimanere l’INNOMINATO nell’ era di internet  e nell’era della generazione italiana piu acculturata della storia,  è stato un azzardo. 

Sul web le notizie in materia bancaria e finanziaria, sono corse veloci, sono apparse sparse, un po confuse, qualcuno ha iniziato a riunirle,  a comprenderle, anche in quanto per mistificare, per giustificare  è stato necessario per l”INNOMINATO dire ogni volta qualche pezzo  di verità  che ha  spiegato sempre di più il  suo sistema. 

 

Vi è stato un grande vantaggio nella ricerca della verità che non era accessibile nel 1992 ai Magistrati Falcone e Borsellino: l’uso di  internet . 

Un azzardo rendere  le Università italiane accessibili a  tutti gli italiani indistintamente, un azzardo permettere,  anche a chi aveva il padre che accudiva a un gruppo di  maiali,  l’accesso allo studio, un azzardo dare anche agli italiani  l’uso di internet.  

L’INNOMINATO mai avrebbe pensato che gli italiani, un popolo di rozzi, pensanti solo al calcio ed al mare, avrebbero posto la loro rozza intuizione ed intraprendenza anche per capire , per comprendere il suo sistema. Un errore di sottovalutazione. Un errore  che costerà all’ INNOMINATO  la leadership o lo farà porre ad un tavolo per trattare, sullo stesso tavolo su cui sono già sedute l’India nel 1959 , la Svezia e la Norvegia nel 1991 e l’Islanda nel 2008 , dopo che questi Stati avevano nazionalizzato le loro banche a seguito di decenni devastazione bancaria  attuata dall’INNOMINATO, riponendo l’INNOMINATO ad una mera posizione subordinata nel loro territorio o  come suoi soci azionisti , i  cambio di una sorta di silenzio , nel  business mondiale del denaro,  creato  dal 1971 dall’ INNOMINATO stesso con un clic elettronico. 

Denaro che è stato creato con un clic soltanto però  negli Stati dove poi l’ INNOMINATO è riuscito a far abolire la sepraazione tra banche di prestito e banche speculative. In Italia, purtroppo questa contestualità temporale tra abolizione dell’obbligo della convertibilità del dollaro in oro ed abolizione della separazione tra banche di prestito e banche speculative è avvenuta nel 1992, col d.lgs n. 481 del 14 Dicembre 1992, decreto che ha permesso all’INNOMINATO di iniziare a creare il denaro con un clic elettronico ed immetterlo nel circuito bancario italiano per poter concedere, attraverso interposte banche commerciali, prestiti alla clientela ,  lucrando l’INNOMINATO le quote capitali delle rate rimborsate  dai mutuatari, supposto contabilmente annacquate mediante un probabile software nelle contabilità delle banche italiane,  all’insaputa delle stesse.. 

L’INNOMINATO al tavolo dirà o se mai si siederà ad un tavolo,  farà capire che chi vuole nazionalizzare le banche ed in automatico vuole nazionalizzare Bankitalia Spa, è un comunista o  nazionalista o protezionista o un despota . Userà ogni mezzo verbale l’INNOMINATO contro chi vorrà togliergli  il suo business, nazionalizzando le banche

Berlusconi, una delle supposte ignare pedine dell’INNOMINATO,   teme forse che venga nazionalizzata anche MEDIOLANUM ed ha asserito che  “quelli del mov, cinque stelle sono peggio dei comunisti” , forse perche essi hanno posto nel loro programma politico la nazionalizzazione di Bankitalia Spa ed il supposto hegde fund ed i supposti trust di Mediolanum perderebbe in automatico l’immenso  business del denaro creato con un clic elettronico dal 1992 con cui Mediloanum  ha concesso parte dei  prestiti alla clientela, business   supposto annacquato nel suo bilancio all’insaputa di Mediolanum.

Ma forse l’INNOMINATO aveva messo in conto che prima o poi gli italiani si sarebbero accorti del  sotto-sistema finanziario, era un rischio che doveva correre sperando forse di riuscire a controllare, questa volta,   ogni elemento del suo sistema , che mai non si sarebbe giunti ancora una volta,  come nel 1929, invece  a questo punto. 

Invece,  ora come allora,  vi si è giunti. 

 

114 banche italiane sono oggi  insolventi (ognuna di esse ha  crediti in sofferenza di importo superiore al proprio  patrimonio ).   Tra di esse  BNL , CARISBO , CARIGE, MONTE PASCHI, BPM , UBI , tra le maggiori azioniste di Banca d’Italia . 

Con le due banche maggiori azioniste di Banca d’Italia ,  Intesa ed Unicredit, che non avendo ancora svalutato al 90% , al prezzo ossia a cui le società dell’INNOMINATO vogliono ora comprare i crediti in sofferenza, risultano ancora solventi. 

Diversamente sarebbero 116 le banche  italiane insolventi ossia circa il 99% del sistema bancario italiano, dal 1992 progressivamente drenato con vendite allo scoperto  dagli hegde fund dell’INNOMINATO, è  oggi insolvente . 

Il sotto-sistema dell’INNOMINATO, composto, dal 1992 in Italia,  da una decina di hedge fund e  21 banche d’affari, ha fallito,  in quanto ha reso insolvente il sistema bancario italiano, come fece fallire 9.000 banche nel 1929, provocando allora  un corto circuito nel sistema bancario di alcuni paesi , il blocco delle operazioni bancarie, il blocco delle forniture alimentari nelle città, il blocco dei trasporti  e situazioni di fame nelle città. 

I cittadini italiani dal 1992 stanno pagando le accise più elevate del mondo , nessuno Stato al mondo fa pagare tasse,  su carburante- auto e su bollette luce e gas,  come quelle che fa pagare lo Stato italiano. 

Lo Stato italiano è cattivo ? 

Lo Stato italiano non è cattivo . 

 Lo Stato italiano è vittima dal 1992 dell’ INNOMINATO e deve pagarlo ogni anno. 

100 miliardi di euro di interessi e perdite su derivati pagati ogni anno dal Tesoro italiano dal 1992 a cd investitori istituzionali. E’  il nome,  investitori istituzionali, .che si sono auto-conferiti sebbene di istituzionale abbiano ben poco, essendo , in realtà,  ora lo sappiamo, una decina di hedge fund speculatori anglo-caucasici di proprietà dell’INNOMINATO. 

 Il GOVERNO DI TURNO NON SI E COSTITUITO PARTE CIVILE NEL PROCESSO DI TRANI. Eppure il PM d Trani difendeva gli interessi dello STATO ITALIANO e dei suoi cittadini. 

Se ci fossimo costituiti parte civile nel processo di Trani “, è stata la risposta del Governo , “gli investitori istituzionali  non avrebbero piu comprato i titoli di Stato italiani nelle aste “

Quindi un ricatto. Un  ricatto,  quindi il Tesoro italiano è sotto lo scacco di questi cd investitori  istituzionali  

BASTAVA al Governo e BASTEREBBE tutt’ora UN DECRETO LEGISLATIVO, uno degli innumerevoli decreti legislativi emessi dal 1992 in poi,  in materia bancaria e finanziaria   per costringere BANCA D’ITALIA a comprare i titoli di Stato  non comprati nelle aste dai cd iinvestitori istituzionali 

I decreti legislativi sono stati emessi solo dal 1992 e solo in materia bancaria e finanziaria,  saltando sistematicamente il Parlamento. 

BASTAVA UN DECRETO LEGISLATIVO PER COSTRINGERE BANKITALIA SPA A COMPRARE I BTP,  CHE SAREBBERO RIMASTI INVENDUTI NELLE ASTE SE IL GOVERNO SI FOSSE COSTITUITO PARTE CIVILE NEL PROCESSO DEL RATING DI TRANI . 

Dal 2016  l’INNOMINATO ha dunque finalmente un nome ed un  cognome. 

Uni insieme di scatole cinesi,   ha reso noto  nel 2016 l’esistenza di un sotto-sistema finanziario speculatore straniero che dal 1992  ha  iniziato a distruggere il sistema bancario italiano riducendolo allo stato attuale ,si ripete ,  con 114 banche insolventi su 116 (ognuna di esse ha  crediti in sofferenza di importo superiore al proprio  patrimonio )  tra di esse  BNL , CARISBO , CARIGE, MONTE PASCHI, BPM , UBI , tra le maggiori azioniste di Banca d’Italia . 

Con le due banche maggiori azioniste di Banca d’Italia ,  Intesa ed Unicredit, che non avendo ancora svalutato al 90% , al prezzo ossia a cui le società dell’INNOMINATO vogliono ora comprare i crediti in sofferenza, risultano ancora solventi, altrimenti sarebbero 116 le banche  italiane insolventi ossia circa il 99% del sistema bancario italiano, drenato, con vendite allo scoperto (=senza possedere i titoli),  attuate dal 1992 dagli hedge fund dell’INNOMINATO, è  oggi insolvente .  Generali è piena di CDS per garantire questo imminente default, per cui non potendo essa fallire,  pagherà ancora lo Stato italiano, pagherà ossia ancora la classe media italiana (dipendenti pubblici e privati, operai,  artigiani ed autonomi ) che diventerà ancora più povera.

La BCE ha prestato due settimane fa  24 miliardi di euro a UNICREDIT per consentirle di effettuare i pagamenti tra banche, diversamente si sarebbe già verificato un blocco dei bonifici in tutto il sistema bancario italiano, che avrebbe comportato una paralisi di tutte le transazioni bancarie tra operatori , tra imprese , tra imprese e PA , tra PA , una paralisi dell’economia italiana. E non è detto che ciò accada se crollasse Wall Street. 

  A questo hanno ridotto questi fondi speculatori dell’INNOMINATO . 

Ad ogni crollo di borsa di Milano dal 1992 (1994, 2001 , 2001 , 2008, 2016), 5 milioni di italiani hanno perso i loro risparmi, così uccidendo la classe media italiana

I vertici i finanziari italiani non sono intervenuti per evitare questo scempio, non ne avevano le capacita,  ne il titolo di studio,    non  avevano l’adeguata preparazione professionale per evitarlo. 

Giunge notizia che il Governo stia vendendo le caserme dei Carabinieri  alla società immobiliare degli hedge fund, a Black Rock , a Black Stone. Poi si venderà anche i Tribunali e gli ospedali . Poi Black Rock aumenterà gli affitti e se lo Stato italiano, oberato  sempre  più dai debiti indotti, non pagherà il fitto a Black Rock , i Carabinieri italiani saranno sfrattati da Black Rock, i Magistrati italiani  saranno sfrattati dai loro stessi Tribunali, i medici italiani dagli ospedali.

  Si può sempre continuare a non intervenire e continuare a coprirsi gli occhi, il fondo invero, lo sfratto,  ancora non è giunto.

 

Secondo alcuni autori , il principale azionista dI Vanguard Group Inc è  la  Rothschild Asset Management Inc.
State Street Corp apparterrebbe alla Edmond De Rothschild.
FMR/Fidelity,
l’ hedge fund  di Visa, è controllata dalla  Rothschild Bank AG, mentre il  49% è detenuto dall’ hedge fund dell’ ex  Presidente USA  Johnson

 

Gli interessi privati dei Rothshild  e gli interessi pubblici degli Stati degli Stati Uniti e del Regno Unito,  convergono in quanto indissolubilmente legati da un vincolo statutario posto nello Statuto sia della FED  che della Bank of England , di cui i Rothshild  sono azionisti di maggioranza,,  di preservare l’occupazione nel territorio degli Stati Uniti e del Regno Unito .

Vincolo statutario di preservazione dell’occupazione nel territorio italiano ed europeo che invece i Rothshild ,  che controllano anche le altre tre  banche sovranazionali ( BCE, BIS di Basilea e FMI) , NON  hanno fatto porre nello statuto di Banca d’Italia e della BCE.

 

 I Clinton, i Trump, i Bush , i Johnson, i Paulson   i servizi segreti britannici e statunitensi per l’estero , il centro-sinistra ed il centro-destra, i laburisti ed i conservatori,  i Governatori di Banca d’Italia,  i Ministri ed i   Direttori del Tesoro ,  i Presidenti della Repubblica,  i massoni , gli ebrei, gli islamici ,  i cattolici , i black bloc , i movimenti studenteschi   negli Stati sovrani  produttori mondiali di petrolio (Nigeria, Ecuador, Venezuela, , Iran,  Egitto, …), Soros , Sindona e De Benedetti sono soltanto pedine nelle mani dei Rothshild,   nell’interesse degli Stati degli Stati Uniti e del Regno Unito all’estero.  

 

I servizi segreti  statunitensi e britannici per l’estero (CIA e MI6)  hanno come obbligo statutario il difendere gli interessi economici delle società  di  Stati Uniti e Regno Unito all’estero. 

Una ricerca cinese ha dimostrato che oltre il   70 % del PIL degli  Stati Uniti  e del Regno Unito è  prodotto da società dei Rothshild. 

 

Tutte le banche commerciali USA, tutte le circa venti banche d’affari , tutti gli hedge fund , tutte le 500 società multinazionali quotate all’indice S&P 500 erano controllate prima del 2008 da queste quattro entità finanziarie dei Rothshilld , Vanguard ,  State Street,  Fidelity,  Black Stone /Black Rock.

 

La nazionalizzata Bank of America Merryl Linch ha confermato in una recente ricerca che le  500 società multinazionali quotate all’indice S&P 500 costituiscono il 99% del PIL degli Stati Uniti e del Regno Unito. 

 Pertanto i servizi segreti  statunitensi e britannici per l’estero (CIA e MI6)  hanno come obbligo statutario il difendere prevalentemente gli interessi economici delle società dei Rothshild fuori dal territorio degli Stati Uniti e del Regno Unito . 

 

 

Azionisti di Vanguard , State Street e Fidelity risultano essere anche i Clinton , i Bush , i Johnson (presidenti USA) ed un’  altra cinquantina di banchieri minori tra cui i Warburg, i Loeb , i Sieff, i Warburgs, i Lazard  ed altri amministratori delegati e presidenti di banche USA,  segretari del Tesoro Usa come i Paulson, o capi delle FED che si sono costituiti il loro hedge fund , fondatori di hedge fund che hanno costituito altri hedge fund come Larry Fink /Enso , Warren Buffet col suo fondo Berkshire Hathaway.  ed alcuni soggetti che non hanno rivestito cariche istituzionali  come Soros, quest’ultimo perché condannato all’ergastolo in Malesya per aver fatto cadere la moneta dello Stato della Malesya ricco di petrolio.

 

Il PIL degli Stati Uniti e del Regno Unito dall’ottobre  del 2008 , da quando, nell’ottobre del  2008  il Tesoro USA e del Regno Unito  sono  rientrati  nelle banche  e nel 100% della proprietà delle due  piu grandi compagni assicurative al mondo , la statunitense AIG e l’inglese  Loyds e da quando è stata re- introdotta  con la Volcker Rule negli Usa  e con la Vickers Reform nel Regno Unito la separazione tra banche di prestito e banche speculative,  provvedimenti che hanno neutralizzato l’azione degli hedge fund dei Rothshild nel territorio degli Stati Uniti e del  Regno Unito ,.  è, in entrambi gli Stati,  in continua crescita ed il tasso di disoccupazione dal 2008 si è abbassato,  in  entrambi gli Stati, sotto la soglia fisiologica del 5%. 

Stati Uniti e Regno Unito, pertanto, dal 2008 conservatori e nazionalisti nel loro territorio, ma liberisti negli Stati degli altri. 

Non che un ‘influenza della Russia di Putin sarebbe meglio, tenterebbe anch’essa di intestarsi le azioni delle banche italiane quotate e dell’ente dell’energia. 

Sarebbe soltanto necessario che lo Stato italiano si auto-determini, che riassuma il controllo di Banca d’Italia e dell’ente di Energia, che si ritorni alla situazione ante 1992, periodo in cui, grazie alla Legge Bancaria (1936-1992) l’Italia era divenuta la quinta potenza mondiale. 

Ora, se depurassimo l’attività bancaria, divenuta improvvisamente attività industriale dal 1992 , risulterebbe che l’Italia è scivolata al 49 esimo come produttore mondiale. 

Il PIL sarebbe fortemente negativo se il dato fosse depurato dall’inclusione del supposto fatturato delle attività illecite. 

 Produzione industriale azzerata dal 1992, tasso di disoccupazione al 13%, un giovane su due senza lavoro, sistema bancario azzerato, l’INNOMINATO ha fatto bene in Italia ? 

 

il Gruppo LCF Rothschild ha creato nel 1969, a Ginevra, il primo  hedge fund del dopoguerra. 

a cura di MUTICENTRO

Ogni reato ascritto e descritto  è inteso sempre come ipotizzato  rimettendo all’Illustrissima S.V . la verifica della certezza dello stesso e la sua eventuale  punizione.

Annunci

One Comment Add yours

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...