Chiarimenti

Il problema non è il denaro creato dal nulla, ma il fatto che lo sia dai banchieri privati che ce lo prestano.

La moneta che vogliamo dev’essere totalmente fiduciaria, SENZA COPERTURA e senza agganci di alcun tipo a merce, oro o altra carta oro che sia (come i DSP), se non all’atto sovrano di una comunità.

Onde per cui le scritture contabili vanno adeguate in modo da descrivere quello che è: una moneta creata dal nulla senza riserva.

Come?

Differenziando il momento di creazione monetaria, un flusso finanziario, che deriva sempre dalla volontà dei cittadini rappresentata dal Parlamento e dal Tesoro, dalla funzione creditizia.

La prima, la funzione monetaria, è un valore in cassa dovuta al “sovrano”, la seconda è una contrapposizione tra credito del prestatore e debito del mutuatario, ma con vero esborso dalla casa del prestatore e con vera entrata nella cassa del mutuatario del denaro prestato.

Quindi come per le società normali, e per le persone fisiche, il denaro in un deposito sarà contabilizzato come denaro nella cassa del suo proprietario.

Pertanto il denaro in cassa sarà sempre contante, sia che ci si volti a nord sia che ci si volti a sud, ossia non sarà come ci fanno credere adesso per i depositi, contante per gli uni e passività per gli altri: il contante è contante e lo sarà per tutti.

Nforcheri 9/11/2016

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...