Sul week end delle tre streghe

di Alessandro Govoni, 19 settembre 2016

Vendite allo scoperto sospese questa notte sulle banche italiane, le banche centrali del sistema bancario area euro-dollaro (BCE,  FED, BIS, FMI) hanno finalmente deciso di difendere le banche italiane a livello mondiale dagli attacchi degli hedge fund? 

L’indice MIB futures non si è mosso questa notte,  rimasto alla chiusura di venerdi notte a meno 2,29%, prova che le vendite allo scoperto sui titoli italiani siano state sospese a livello mondiale, ossia  in tutte le borse del mondo. 

 Una maggiore attenzione sull’operato della Consob , costretta da una interrogazione alla Camera da parte della Commissione Finanze del  Mov. 5 Stelle (on. Alessio Villarosa, on. Daniele Pesco, ….) a rivelare chi avesse nella notte tra il 23 ed il 24 giugno 2016  effettuato vendite allo scoperto sui titoli bancari italiani, facendoli crollare del 24% il giorno successivo   e l’attenzione di qualche Procura della Repubblica italiana potrebbe aver sortito già qualche effetto, d’altronde la SEC e l’Autorità inglese per la Borsa sono totalmente indipendenti dalle rispettive borse da un decennio, totalmente agli ordini delle Magistrature rispettive e quando hanno voluto intervenire hanno comminato a banche, banche d’affari ed  hedge fund multe per 500 miliardi di dollari, che hanno portato, dal 2008,  alla nazionalizzazione, non potendole pagare, di gran parte del sistema bancario-finanziario di Stati Uniti e e Regno Unito, le cui entità finanziarie vorrebbero però continuare ad effettuare affari indisturbati in altri Stati . 

Si potrebbe essere d’accordo sulla militarizzazione Nato e di basi USA sul territorio italiano  nell’obiettivo comune di difendersi da attacchi di vario tipo, ma sulla finanza e sul sistema bancario è necessario che “mollino il cd osso” perchè tale è divenuto, osso quasi totalmente spolpato dopo 24 anni, dal 1992,  di colonizzazione bancaria -finanziaria (siamo ormai giunti al punto che famiglie, imprese, enti locali  non riescano più a restituire i prestiti).   

Che  lascino l’Italia riprendersi per almeno i  prossimi 25 anni, che lascino i 54 milioni di italiani su 60  vivere e non più,  a fatica,  sopravvivere, 

1) permettendo che ora in Italia venga ristabilita la separazione tra banche di prestito e banche speculative, che queste potenti lobby straniere  hanno voluto abolire  nel 1992 (d.lgs n. 481 del 14/12/1992), con un provvedimento di separazione tra banche  che se oggi venisse attuato inibirebbe immediatamente  la creazione elettronica, in atto dal 1992,  dei mutui casa ipotecari e fondiari  e toglierebbe pertanto linfa vitale (le quote capitali delle rate di tali mutui eluse al fisco italiano e sottratte all’economia nazionale ) con cui tali hedge fund si alimentano per poi ciclicamente attaccare con vendite allo scoperto; 

a) banche italiane nel cui capitale  rientrano all’inizio della bolla settennale successiva, facendo perdere ad ogni bolla (1994, 2001, 2008, 2016)  i risparmi a milioni di ignari risparmiatori italiani che avevano creduto nella banche italiane;

b) aziende strategiche nazionali per poi acquistarne porzioni a prezzi sempre più stracciati, di cui poi de-localizzano la produzione all’estero creando un enorme danno in termini di posti di lavoro persi in Italia. 

2)permettendo  che ora in Italia vengano nazionalizzate Intesa, Unicredit, Carisbo, Carige , BNL ed Assicurazioni Generali, azioniste di Bankitalia Spa e controllanti al voto (265 voti su 529) insieme ad INPS,  Bankitalia Spa, in modo che Bankitalia Spa ritorni ad essere quell’Istituto di diritto pubblico che era prima del 1992 

e   di non preoccuparsi perché tra circa 25 anni troveranno ancora qualche altro politico impreparato o corrotto, posto ai vertici finanziari,  che faccia il loro interesse.

Ogni possibile reato sopra ascritto e descritto è sempre inteso come ipotizzato rimettendo all’illustrissima S.V. la verifica della certezza dello stesso . 

 

 

Quotazioni Futures Streaming Tempo Reale (CFDs)

Indices Futures prices as of September 19th, 2016 – 00:48 CDT

PrezzoPrestazioneSezione TecnicaSpecificazione

  Indice Mese Ultimo Massimo Minimo Var. Var. % Ora
  Dow 30 Dic 2016 18.129,0 18.135,5 18.043,0 +76,0 +0,42% 08:48:33  
  S&P 500 Dic 2016 2.141,50 2.142,25 2.131,50 +9,00 +0,42% 08:43:22  
  Nasdaq Dic 2016 4.836,00 4.837,88 4.811,00 +21,75 +0,45% 08:48:49  
  Russell 2000 Dic 2016 1.227,0 1.227,6 1.224,0 +6,3 +0,52% 08:48:39  
  S&P MidCap 400 Dic 2016 1.525,30 1.525,90 1.517,55 +5,40 +0,36% 08:48:43  
  S&P 500 VIX Ott 2016 17,53 17,53 17,53 0,00 0,00% 16/09  
  S&P/TSX 60 Dic 2016 838,05 838,65 832,95 -2,60 -0,31% 16/09  
  DAX Dic 2016 10.334,3 10.346,0 10.281,0 +76,3 +0,74% 08:48:50  
  CAC 40 Ott 2016 4.359,0 4.361,5 4.343,8 +29,8 +0,69% 08:48:08  
  FTSE 100 Dic 2016 6.726,0 6.740,5 6.696,5 +23,5 +0,35% 08:48:43  
  Euro Stoxx 50 Dic 2016 2.945,0 2.947,0 2.939,0 +28,0 +0,96% 08:46:44  
  FTSE MIB Dic 2016 16.087,50 16.422,50 16.042,50 -376,50 -2,29% 16/09  
Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Roberto Alice ha detto:

    Mi ero preparato al peggio, ma avevo come un sentore che non sarebbe successo… sarà alle porte un vento nuovo? Spero di si, per tutti gli italiani che nemmeno sapevano cosa sarebbe potuto succedere. Bell’articolo. Buona Giornata

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...