Intervention d’Eric Toussaint – Conférence pour un plan B en Europe – Paris – 23 – 24 janvier 2016 – YouTube

 

Disobbedire alla troika è più che legittimo ai sensi delle convenzioni dei diritti dell’uomo sottoscritte dagli Stati d’Europa. E’ sacrosanto esercitare la legittima difesa (autodifesa) e la sovranità di fronte ad atti unilaterali e in malafede. Quindi si deve legittimamente disobbedire, organizzando preventivamente una commissione di indagine e un audit del debito pubblico, e la sospensione del pagamento delle rate per tutto il periodo di esame.

Nel caso greco, Tsipras aveva presentato un programma elettorale che poi unilateralmente non è stato rispettato.
Yanis Varoufakis invece ha firmato una convenzione con il capo dell’euroruppo per il pagamento del debito.
Il paragrafo 9, comma 7, del regolamento 472 UE invece prevede che in caso di richiesta di audit del debito, si possano sospendere i pagamenti del rimborso. Era uno strumento che la Grecia avrebbe potuto utilizzare.
Le autorità pubbliche erano diventate gli azionisti delle 4 banche principali, e avrebbero potuto benissimo nazionalizzare il sistema bancario, mettendole in liquidazione…

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...