EUROPA/BANCHE: ABN AMRO e RBS

sabato 6 settembre 2008

Gli asset di ABN AMRO, banca acquisita dalla Royal Bank of Scotland, Banco de Santander e Fortis, in seguito alla quale anche la controllata Banca Antonveneta era finita al Banco de Santander, per poi essere ceduta sovrapprezzo alla Monte dei Paschi, starebbero per essere concentrati nella Deutsche Bank, se la Commissione europea non avrà niente da ridire. E certamente non avrà niente da ridire.

Ora se “tutte le banche sono uguali” in realtà le banche citate sopra sono più uguali delle altre: più canaglia. Tra le più potenti al mondo, esse dettano il “tono” ai “mercati” – e al mondo – lo indirizzano, lo influenzano, e con la loro rete d’informazioni, peccano volentieri di insider trading. Il conflitto d’interessi in confronto è solo un peccato veniale.

Prendiamo la Royal Bank of Scotland (RBS) ad esempio, la seconda banca europea e la quinta al mondo per capitalizzazione, che sia una di quelle banche che dettano il “tono”, lo si intuisce da molti indizi, NON DA MENO il fatto di essere la seconda banca a battere moneta di una monarchia che riceve i dividenti dall’euro, partecipando la sua banca, la Bank of England, al signoraggio dell’euro (per il 15%). Le stranezze dell’Europa…

Se consideriamo la composizione del suo consiglio di amministrazione, ad esempio, troviamo un presidente, Sir Tom McKillp, che rappresenta bene gli interessi farmaco-petroliferi essendo anche amministratore di BP ed ex CEO di AstraZeneca PLC, ex presidente della Federazione europea delle industrie farmaceutiche e attuale presidente della British Pharma Group.

O l’amministratore delegato, Sir Fred Goodwin, è anche presidente del Prince’s Trust e amministratore della Bank of China Limited. Il Prince’s Trust è un fondo creato da un membro della corona d’Inghiltera, per sedicenti scopi caritatevoli: aiutare i giovani in difficoltà, ed eventualmente aiutarli a mettere su impresa. Per fare ciò, eroga prestiti da 4000 sterline al 3% di interessi ai giovani in difficoltà, o cresciuti in ambienti con problemi.

Se già potrà suonare bizzarro un’associazione caritatevole che si comporta come una banca, a qualcuno potrà sembrare ancora più strano che detto trust, che vanta riserva patrimoniali per ben 19 milioni di sterline, riceva ingenti finanziamenti pubblici, governativi ma soprattutto europei (8 milioni di sterline dal Fondo sociale europeo, 3 milioni di sterline dal governo inglese), e che per di più abbia una filiale commerciale The Prince’s Trust Trading Ltd .

Nello stesso cda di RBS, figura anche un certo Jim Currie, un ex “paracadutato” alla massima carica a Bruxelles dopo quella di commissario, direttore generale; dicesi paracadutato, oltre a tutti i commissari europei che lo sono per definizione, quasi tutti i direttori generali, perché né eletti né venuti su con i meriti della carriera dei comuni mortali. Da Direttore generale è stato responsabile della Divisione Ambiente e anche di quella dell’Unione doganale e delle Accise, mentre attualmente è anche amministratore della Total Upstream UK Limited; ma anche Peter Sutherland, ex procuratore generale dell’Irlanda, paracadutato anch’egli a Bruxelles alla carica di Commissario europeo, dal 1985 al 1989, per la politica della Concorrenza, e attualmente presidente della BP plc e della Goldman Sachs International. Ma non è tutto: è anche stato Direttore generale del GATT, l’embrione del WTO, l’organizazione che più di ogni altra spinge sulla strada di una globalizzazione deleteria con l’ipocrita argomento della libertà di mercato, e i cui risultati sono sempre più visibili nel mondo intero: dalla rimessa in auge della monocultura e del latifondo alla dipendenza bancaria per le importazioni, dalla distruzione dell’agricoltura e dell’industria delle piccole e medie imprese occidentali alla “libertà” che ci vogliono imporre gli USA di importare carne agli ormoni o di coltivare OGM…

Notifica preventiva di concentrazione
(Caso COMP/M.5296 — Deutsche Bank/ABN AMRO Assets)
(Testo rilevante ai fini del SEE)
(2008/C 227/09)
1. In data 28 agosto 2008 è pervenuta alla Commissione la notifica di un progetto di concentrazione in
conformità dell’articolo 4 del regolamento (CE) n. 139/2004 del Consiglio (1). Con tale operazione l’impresa Deutsche Bank AG («DB», Germania) acquisisce, ai sensi dell’articolo 3, paragrafo 1, lettera b), del regolamento del Consiglio, il controllo di parti di ABN AMRO Bank NV e di parti del gruppo IFN Group BV facente capo a ABN AMRO («ABN AMRO Assets», Paesi Bassi) mediante acquisto di quote.
2. Le attività svolte dalle imprese interessate sono le seguenti:
— DB: servizi bancari,
— ABN AMRO Assets: al suo attivo figurano Hollandsche Bank Unie NV, due divisioni imprese di
ABN AMRO, tredici succursali di consulenza di ABN AMRO e IFN, società di factoring controllata di ABN AMRO.
3. A seguito di un esame preliminare, la Commissione ritiene che la concentrazione notificata possa rientrare nel campo d’applicazione del regolamento (CE) n. 139/2004. Tuttavia, si riserva la decisione definitiva al riguardo.
4. La Commissione invita i terzi interessati a presentare eventuali osservazioni sulla concentrazione proposta.
Le osservazioni debbono pervenire alla Commissione non oltre dieci giorni dalla pubblicazione della presente comunicazione. Le osservazioni possono essere trasmesse alla Commissione per fax [(32-2) 296 43 01 o 296 72 44] o per posta, indicando il riferimento COMP/M.5296 — Deutsche Bank/ ABN AMRO Assets, al seguente indirizzo:
Commissione europea
Direzione generale Concorrenza
Protocollo Concentrazioni
J-70
B-1049 Bruxelles/Brussel
C 227/32 IT Gazzetta ufficiale dell’Unione europea 4.9.2008
(1) GU L 24 del 29.1.2004, pag. 1.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...